Come si costruisce un Golem

 

COME SI COSTRUISCE UN GOLEM

 

|| in collaborazione con Marco Furgeri ||

 

 

Secondo la Qabbalah ebraica, è possibile vivificare un essere umano modellato in argilla (golem) mediante la combinazione delle lettere dell’alfabeto. Tale azione costituisce un’imitazione dell’atto creativo divino. Nel Midrash avkir si afferma, infatti, che “quando Dio desiderò creare il mondo, iniziò la sua Creazione dall’uomo e lo plasmò come un golem”.

La descrizione più precisa della formula necessaria per costruire un golem si trova nel testo Sefer ha-Shem del cabbalista spagnolo El’azar. L’istruzione principale riguarda la combinazione di tutte le lettere dell’alfabeto con una lettera del Tetragramma sacro. Così combinate, le lettere devono quindi venire pronunciate sopra ogni membro del golem. Sulla fronte si dovrà infine tatuare la parola emet, che significa verità.

Per distruggere la creatura, sarà sufficiente cancellare la lettera iniziale, poiché in tal modo vi resterà la parola met, che significa morto.

 

 

BIBLIOGRAFIA

 

M. Idel, Qabbalah

M. Idel, Golem

G.Meyrink, Der Golem

G. Scholem, Sulla Qabbalah

J. Dan, The Esoteric Theology

M. Recanati, Commento al Pentateuco